giovedì 1 novembre 2012

Come si prepara il caffé turco: ricetta originale

Dimenticatevi l'espresso italiano a Istanbul: dovrete far pace col caffé turco. In Turchia questa bevanda segue una tradizione completamente diversa dalla nostra e si prepara senza la moka.
Al suo posto si utilizza il cezve, la "caffettiera" tradizionale di ottone dal manico allungato che vi mostriamo nella foto qui in basso.



Per fare il caffé turco ci servirà:

- Caffé macinato molto finemente
- Il Cezve
- Zucchero

1) Versare l'acqua nel cezve. Una tazzina piena per persona. Unire la dose desiderata di zucchero.
2) Portare a ebollizione.
3) Togliere dal fuoco e aggiungere il caffé: un cucchiaino a persona più un altro cucchiaino.
4) Rimettere il caffé sul fuoco e portare a ebollizione due volte, togliendo il pentolino dal fuoco tra un ebollizione e l'altra e versando la schiuma che si forma nelle tazzine. Mescolare per non far attaccare al fondo il caffé.

Alcune ricette includono anche le spezie, come il cardamomo (tipico del caffé arabo), che eventualmente vanno aggiunte nella prima bollitura. Il caffé va versato nelle tazzine e lasciato riposare per qualche minuto. Deve uscire una specie di "sciroppo" denso e scuro. Durante l'attesa il macinato si sedimenta sul fondo della tazzina. Attenzione: non bere il caffé fino a vedere il fondo! Il caffé sedimentato va gettato via o al massimo può servire per leggere il futuro.

Divinazione a parte, a Istanbul è stato inaugurato da poco anche il Museo del Caffé Turco, con reperti antichi e testimonianze storiche. Il Museo non è altro che una sezione dedicata del Museo delle Arti Turche e Islamiche sito in At Meydanı 46, Sultanahmet, nel distretto di Eminönü (10 Lire all'ingresso). Al museo è possibile imparare l'arte del caffé turco e ricevere un attestato.

Dove comprare il caffé turco (online):

Nessun commento:

Posta un commento

Lavoro per FREE LANCE