giovedì 22 novembre 2012

Raki Turco: cos'è e come si beve

Nonostante la maggior parte dei turchi sia di fede musulmana, il raki (il nome turco sarebbe rakı, con la "ı") è considerato bevanda nazionale. Si tratta infatti di un'acquavite all'aroma di anice e menta, differente dalle grappe a cui siamo abituati (si fa per dire). Ognuno la beve come vuole, ma possiamo asserire che l'80% dei turchi che ne fanno uso la allunga con l'acqua e il ghiaccio, oppure la beve alternandola con un bicchiere colmo di acqua e ghiaccio. La gradazione alcolica è più o meno del 40%.
Altrimenti si sorseggia liscia. Nel rispetto dei precetti della religione musulmana, i praticanti non bevono il raki, sebbene sia considerato a tutti gli effetti parte della tradizione turca. La Turchia ha un rapporto strano con gli alcolici: tanti li consumano, ma senza sbandierarlo ai quattro venti. In Anatolia inoltre si produce del buon vino, che viene anche esportato fuori dal paese.

Nessun commento:

Posta un commento

Lavoro per FREE LANCE