lunedì 17 dicembre 2012

Turchia: le esportazioni 2012 crescono

Quanto e cosa esporta la Turchia? La Turchia cresce ai livelli cinesi, e se quest'anno ha subito un freno a causa della crisi globale, resta sempre l'economia più dinamica dell'Europa intera. I dati elaborati dal Ministero nel mese di novembre indica un export totale equivalente a 12,7 miliardi di dollari per una stima annuale del 2012 superiore ai 150 miliardi di dollari. Sono le parole del Presidente dell'assemblea degli esportatori turchi, Mehmet Buyukeksi: "Grazie alle esportazioni abbiamo ridotto il divario con l'Unione Europea. A giudicare dalle performance registrate negli 11 mesi scorsi, saremo in grado di raggiungere 150 miliardi di dollari entro la fine del 2012".
L'incremento, dopotutto, è sotto i nostri occhi: rispetto al mese di novembre 2011, durante lo stesso periodo del 2012 sono stati venduti beni all'estero per un 20% in più di spesa.

Il principale importatore dei prodotti turchi è la Germania, che spende 1,2 miliardi di dollari all'anno. Le esportazioni più consistenti si registrano nel settore automobilistico, che nel mese di novembre ha rappresentato un venduto in automobili e pezzi di ricambio equivalente a 1,7 miliardi di dollari. Nell'elenco dei paesi importatori cominciano a prendere piede anche paesi che finora avevano acquisito un ruolo marginale nel mercato internazionale, come quelli mediorientali (+24%), africani (+34%) o dell'Asia centrale.

L'obiettivo del governo turco è raggiungere i 500 miliardi di dollari di esportazioni entro il 2023, anno in cui si festeggerà il centenario della Repubblica.

Nessun commento:

Posta un commento

Lavoro per FREE LANCE