giovedì 28 febbraio 2013

Vivere in Turchia senza permesso di lavoro e di soggiorno

Non è un incitamento alla clandestinità, ma un articolo sulle nuove disposizioni in materia di visto: senza permesso di soggiorno e senza permesso di lavoro è possibile per gli stranieri prolungare il proprio visto (turistico) oltre la soglia dei tre mesi. Vivere in Turchia, grazie a queste disposizioni datate 2012, è più facile di quello che sembra. A occuparsene è il dipartimento dedicato agli stranieri della Questura.
Nel sito istituzionale c'è qualche informazione sebbene venga spiegato solo parzialmente quali sono le procedure e i costi da sostenere per vivere in Turchia per lunghi periodi senza permesso di soggiorno. Per non sbagliare abbiamo telefonato e al centralino ci hanno dato gentilmente tutte le informazioni necessarie. Gli stranieri che vogliono fermarsi in Turchia per uno, due, dieci anni, possono ottenere il permesso per soggiorni di lungo periodo, ovvero "Uzun Süreli İkamet".

LA QUESTURA. La sede della Questura di Istanbul è nel quartiere storico di Fatih, in Vatan Caddesi (Blocco A). Il loro recapito telefonico è 0212 636 18 70 e l'e-mail è yabancilar@iem.gov.tr. La fila allo sportello è d'obbligo.

COSA FARE. Per ottenere il permesso di permanenza a Istanbul oltre i tre mesi turistici, basta recarsi alla questura e:

1) Compilare la domanda per il long residence permit, Uzun Süreli İkamet;
2) Allegare 4 fotografie in formato fototessera;
3) Portare con sé il Passaporto con periodo di validità a chiare lettere;
4) Fotocopia del passaporto;
5) Certificato del conto bancario aperto in Turchia dove è documentata la presenza di 300 $ (dollari) nel conto in banca per ogni mese che s'intende trascorrere in Turchia;
6) Pagare 73 lire per ogni mese che s'intende trascorrere in Turchia, più 198 lire forfettarie.

Prima di andare in questura è quindi necessario aprire un conto corrente in una banca turca e posizionarci una somma di denaro equivalente a 300 dollari per ogni mese di permanenza. Il senso dovrebbe essere chiaro: il governo vuole essere certo che chi decide di restare in Turchia abbia di che vivere, e non debba per esempio rubare o chiedere l'elemosina.

Questo il link della Questura.

5 commenti:

  1. Ciao,

    Mi chiamo Fabrizio e dopo aver visto il tuo blog, volevo invitarti a diventare Esperto per Istambul per Adormo Social Bookings ( http://social.adormo.com ).

    Si tratta di un sito dove un viaggiatore può trovare Esperti locali italiani ai quali chiedere consigli prima di prenotare un alloggio per i suoi viaggi.
    La differenza sostanziale dai vari siti di Social Travel é che in Adormo non si ha a che fare con una community di varie persone, ma con un solo Esperto per città.
    L’Esperto é a completa disposizione gratuitamente e guadagna direttamente dalle affiliazioni con i portali di prenotazione.
    Ne derivano risposte di qualità da parte di persone che se ne intendono, risparmiando la fatica di leggere le decine di messaggi che si trovano di solito nei forum o nei vari siti collaborativi.

    Qui trovi il progetto più in dettaglio: social.adormo.com/progetto.
    Se ti interessa non serve fare molto: ti chiederemo una tua fotografia per creare un’infografica in stile https://www.facebook.com/Adormo e un link dal tuo sito dove dichiarerai di essere “Esperto ufficiale per Adormo Social Bookings per Istambul”.
    Tu potrai poi mettere un link al tuo sito dal tuo profilo su social.adormo.com.
    Basta. A quel punto sarai operativo.

    Che ne dici? Se ne può parlare?

    Ovviamente per qualsiasi domanda sono a disposizione!

    Ciao e grazie per aver letto fino in fondo!

    Fabrizio
    Adormo Social Bookings
    social.adormo.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fabrizio,
      ho letto le info e il vostro progetto sembra davvero valido. Potrei provare per un periodo e vedere se il tempo me lo permette. L'unico mio dubbio riguarda le affiliazioni: come faccio a stipularle? (con una piattaforma tipo hotels combined o contattando direttamente gli hotel?) e cos'è esattamente un Adormo Manager Light?
      E dire che stavo per chiudere la Partita Iva per divorziare dal sistema Italia... :)
      Se vuoi scrivimi alla mail: mariaeleonorapisu@gmail.com
      Thanks
      Eleonora

      Elimina
  2. Ciao! Mi hanno detto che non ti fanno aprire il conto in banca se non hai il permesso di soggiorno...sembra l'Italia! A parte gli scherzi, a quanto ne so, si può anche certificare di avere 300$ al mese nel conto, anche attraverso l'ufficio cambio, no?
    Grazie dell'utilissima spiegazione comunque ;)
    Caterina

    RispondiElimina
  3. Sì, a quanto ne so io si può fare anche così... Prima di andare in questura occorre comunque prendere l'appuntamento elettronico, ovvero cliccare su "E-RANDEVU" nel sito qui sopra linkato. Il sistema assegna automaticamente la data utile più vicina (ti fa scegliere tra più opzioni) e ti fa stampare la domanda, che andrà compilata e presentata allo sportello insieme a tutto il resto (fototessere, etc.).

    RispondiElimina
  4. Ciao a tutti!
    Vorrei sapere se, con le nuove disposizioni per la richiesta del permesso di soggiorno per gli italiani, è ancora possibile entrare in Turchia come turisti e procedere con la richiesta dell'Ikamet in loco, senza bisogno di far prima il visto in Italia...Grazie!

    RispondiElimina

Lavoro per FREE LANCE