mercoledì 7 agosto 2013

Fabbisogno energetico Turchia: investimento da 200 miliardi di dollari

La Turchia si prepara a investire 200 miliardi di lire in nuovi impianti di produzione energetica. Il Ministro Taner Yildiz, a capo del Ministero per l'Energia e le Risorse Naturali, ha pronosticato un raddoppio del fabbisogno energetico entro i prossimi 10 anni.
A ben vedere, negli ultimi dieci anni si è registrato un incremento del 79%, con un passaggio in valore assoluto dai 31.800 megawatt del 2003 ai 57.000 di quest'anno. Per Yildiz, per permettere all'offerta di energia di adeguarsi alla richiesta crescente occorrerà stanziare ben 200 miliardi di lire, pari a circa 80 miliardi di euro. Tra i progetti in cantiere, la realizzazione di due centrali nucleari e altri impianti di produzione energetica a carbone. E le soluzioni a energia rinnovabile? Per come stanno le cose, sembrano purtroppo avere un ruolo secondario.

Nessun commento:

Posta un commento

Lavoro per FREE LANCE